MILAN, italy

 

Annunci escort lusso col Covid: un momento fermo, congelato nel tempo. Il Coronavirus come ha influito nelle abitudini sessuali delle accompagnatrici e dei suoi clienti? Le stradali chiedono aiuto alla Caritas, ma che dire di coloro che postano Annunci accompagnatrici di lusso col Covid nell’aria?

Ci sono anche altre associazioni cristiane disposte a dare una mano alle prostitute stradali in un momento così tragico. I preti sono i primi a volere aiutare i trans e coloro che vendono corpo e anima agli angoli della città.

Annunci escort lusso col Covid, la dichiarazione di Maria top: “Siamo degli impercettibili, ma lavoriamo ancora”

Le escort di lusso vivono in un mondo più “manierato” ma anche in questo caso il Covid-19 ha stravolta la routine.

Angela ha scelto di divenire una accompagnatrice di alto livello a Roma da ormai 3 anni, e afferma: “Il nostro è un lavoro che necessita di bellezza ma anche intelligenza e buon senso.

L’emergenza sanitaria ci sta imponendo di adottare misure ancora più drastiche di prima, non tanto per noi che siamo sane e giovani, quanto per i nostri clienti che già dopo i 35 sono da buttare.

Annunci escort lusso col Covid come ti stai comportando tu?

Io ho clienti che non stanno rispettando gli obblighi e scappano di casa per venire da me, ma alcuni di loro fanno davvero ridere perché fanno sesso indossando la mascherina. Oppure mi chiedono di potermela leccare attraverso il Domopak.

All’inizio, tipo l’anno scorso, l’aria che tirava era davvero pessima. I media ci dicevano che ogni giorno morivano migliaia di persone. Poi, con il passare dei mesi, si è visto che non c’era tutta sta strage di gente, e che insomma, hanno e stanno esagerando un po’.

Se all’inizio ho annullato ogni viaggio, adesso me ne frego. Evito solo i clienti anziani, per puro spirito caritatevole. Dove non arrivano loro con l’intelletto, ci devo arrivare io.

Come riesci a tirare avanti dal punto di vista economico?

Ovviamente gli introiti sono molto più bassi, ma ti dirò, non tanto per la paura del virus, quanto per i blocchi delle zone. I clienti hanno paura delle multe, non di ammalarsi. Tutta sta ansia che leggi sui giornali è pura propaganda. L’istinto sessuale non si ferma neanche davanti alla morte. Se ci pensi, una logica divina c’è.

Dopo l’emergenza, come sarà secondo te?

Ti ricordi quando girava l’AIDS? Certo, gira ancora ma non se ne parla quasi più. Ebbene, nonostante gli incredibili rischi, sono tantissimi i clienti delle escort di lusso a Milano che ancora vogliono scopare senza preservativo. A loro non importa nulla manco della moglie e dei figli. Forse si sentono immortali. A me fanno schifo e sono dell’idea che dovrebbero essere sanzionati in qualche maniera. Pertanto credo che non appena cesserà questa buffonata delle zone colorate, il lavoro tornerà florido, così come è sempre stato.

La crisi non ti ha fatto venire voglia di essere una escort come in Germania, in regola intendo?

Certo che sì. La gente crede che noi escort ce la spassiamo tra soldi e cazzi, allegramente, senza pensare al futuro. Non è così. Io vorrei pagare le tasse in modo anche da darmi una sicurezza per quando sarò vecchia.

Annunci escort lusso col Covid: cosa ci raccontano le statistiche del web.

Pare che siano in crescita le accompagnatrici topclass che si sperimentano offrendo videochiamate erotiche ai propri clienti che non le possono visitare. Sono stabili pure le opinioni dei clienti redatte su Escort Advisor, un sito di recensioni di escort, il più visitato in Europa.

 

 

Escort di gran lusso a Venezia: “Prestazioni costose”

Le domande imbarazzanti sul sesso

Escort di lusso Padova. Intervista con Fiammetta: adoro gli uomini ricchissimi.

Leave a cool comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!